Manager con competenze digital, pronti a partire

Scopri Maia, l’aziende dei manager con competenze digitali.

Il modo migliore per avere le figure qualificate che ti servono, in tempi brevi e con un approccio smart.

scopri di più

Bando a fondo perduto Digital Export Lombardia

Scritto da Redazione
il 06/26/2024

Se sei un imprenditore lombardo, saprai quanto è fondamentale espandere la propria attività sui mercati internazionali. Tuttavia, il processo di internazionalizzazione può essere complesso e costoso. Ecco perché la Regione Lombardia ha lanciato il bando Digital Export Lombardia, un’iniziativa mirata a supportare le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) nella loro espansione all’estero. L’obiettivo è chiaro: far crescere la competitività delle MPMI lombarde sui mercati esteri attraverso un accompagnamento qualificato che le aiuti a sviluppare nuove strategie di export.

Dotazione finanziaria

Per realizzare questo ambizioso progetto, sono stati stanziati complessivamente 1.570.000 euro. Di questi, 1.000.000 euro provengono dalla Regione Lombardia e 570.000 euro dal Sistema Camerale. Questa dotazione finanziaria è stata pensata per duplicare le risorse messe a disposizione dalle Camere di Commercio (CCIAA), garantendo una copertura territoriale equa e mirata.

Stanziamenti delle CCIAA

Ecco la suddivisione dei fondi tra le diverse province lombarde:

  • Bergamo: €100.000,00 dalla CCIAA e €100.000,00 dalla Regione Lombardia
  • Brescia: €100.000,00 dalla CCIAA e €100.000,00 dalla Regione Lombardia
  • Como-Lecco: €0,00 dalla CCIAA e €15.000,00 dalla Regione Lombardia
  • Cremona: €30.000,00 dalla CCIAA e €30.000,00 dalla Regione Lombardia
  • Mantova: €15.000,00 dalla CCIAA e €15.000,00 dalla Regione Lombardia
  • Milano Monza Brianza Lodi: €250.000,00 dalla CCIAA e €250.000,00 dalla Regione Lombardia
  • Pavia: €0,00 dalla CCIAA e €15.000,00 dalla Regione Lombardia
  • Sondrio: €25.000,00 dalla CCIAA e €25.000,00 dalla Regione Lombardia
  • Varese: €50.000,00 dalla CCIAA e €50.000,00 dalla Regione Lombardia
  • Indistinto: €0,00 dalla CCIAA e €400.000,00 dalla Regione Lombardia

Questa distribuzione mira a garantire che tutte le province abbiano accesso alle risorse necessarie per supportare le loro imprese locali.

Soggetto gestore

Il bando è gestito da Unioncamere Lombardia, che si occupa di assicurare il rispetto delle normative comunitarie, nazionali e regionali in materia di gestione amministrativa e finanziaria delle risorse assegnate. Unioncamere Lombardia, attraverso le Camere di Commercio lombarde, garantisce anche il corretto utilizzo del Registro Nazionale Aiuti e l’adempimento degli obblighi di pubblicazione.

Beneficiari del bando

Il bando è rivolto alle Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) lombarde che rispettano i seguenti requisiti:

  • Devono essere regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese.
  • Devono avere una sede operativa in Lombardia al momento della concessione dell’agevolazione.
  • Non devono aver effettuato esportazioni per un importo superiore al 20% del volume d’affari nell’anno solare precedente.
  • Non devono aver percepito agevolazioni regionali per l’internazionalizzazione nei due anni precedenti.

Interventi ammissibili

I progetti ammissibili devono prevedere l’accompagnamento di figure professionali esperte come l’EXIM Manager, il Temporary Export Manager (TEM) o il Digital Export Manager (DEM). Questi esperti lavoreranno con l’impresa per sviluppare una strategia di sviluppo aziendale che includa:

  • Analisi e ricerche sui mercati esteri
  • Individuazione di nuove aree e mercati di interesse
  • Individuazione di nuovi clienti
  • Definizione e attuazione di un piano di sviluppo per l’export
  • Assistenza alla contrattualistica internazionale
  • Marketing online e cura della presenza digitale dell’azienda
  • Strutturazione o rafforzamento di un team dedicato all’internazionalizzazione

Tipologia ed entità dell’agevolazione

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, con un investimento minimo di 10.000 euro e un massimo di 30.000 euro. Questo contributo mira a coprire le spese sostenute per l’impiego degli esperti EXIM, TEM e DEM.

Spese ammissibili

Le spese ammissibili includono quelle sostenute per l’impiego di un EXIM Manager, TEM o DEM. Gli esperti devono avere almeno cinque anni di esperienza in ruoli analoghi o un attestato formale di conoscenze specifiche riconosciuto dalla norma UNI 11823:2021. Ogni esperto può fornire consulenza a un massimo di quattro imprese.

Procedura di assegnazione

Unioncamere Lombardia pubblicherà un bando attuativo per l’assegnazione delle risorse. Le domande saranno valutate in base all’ordine cronologico di presentazione. Per partecipare, le imprese devono compilare un questionario di Export Assessment e presentare un progetto dettagliato.

Istruttoria e valutazione

L’istruttoria prevede due fasi: formale e tecnica. La fase formale verifica la completezza e la regolarità della documentazione, mentre la fase tecnica valuta la coerenza del progetto con i criteri stabiliti. Solo i progetti che superano entrambe le fasi saranno ammessi al contributo.

Regime d’aiuto

Le agevolazioni sono concesse nel rispetto del Regolamento UE n. 2831/2023 relativo agli aiuti de minimis. Ogni impresa può ricevere fino a 300.000 euro di aiuti nell’arco di tre anni. Gli aiuti non sono concessi per attività connesse all’esportazione verso paesi terzi o Stati membri.

Modalità di erogazione dell’agevolazione

Il contributo è erogato dalle Camere di Commercio competenti, entro 90 giorni dalla presentazione della rendicontazione finale delle spese sostenute.

Durata dei progetti

I progetti devono essere realizzati entro il 31 dicembre 2024, con la possibilità di una proroga motivata di massimo sei mesi.

Modalità e termini di presentazione della domanda

Le domande devono essere presentate esclusivamente in modalità telematica tramite la piattaforma Webtelemaco, con firma digitale. Questo garantisce una procedura più efficiente e trasparente.

Conclusione

Il bando Digital Export Lombardia rappresenta un’importante opportunità per le MPMI lombarde di espandersi sui mercati internazionali. Con il supporto di esperti qualificati e un contributo a fondo perduto, le imprese possono sviluppare nuove strategie di export e crescere a livello globale. Se la tua impresa rientra nei requisiti, non perdere questa occasione!

FAQs

  1. Chi può partecipare al bando Digital Export Lombardia?
    • Le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) con sede operativa in Lombardia e che non abbiano superato il 20% di esportazioni nel volume d’affari nell’anno precedente.
  2. Quali sono le spese coperte dal contributo a fondo perduto?
    • Le spese per l’impiego di esperti come EXIM Manager, Temporary Export Manager (TEM) e Digital Export Manager (DEM).
  3. Qual è l’importo massimo del contributo?
    • Il contributo copre il 50% delle spese ammissibili, con un massimo di 30.000 euro.
  4. Come si presenta la domanda di partecipazione?
    • La domanda deve essere presentata in modalità telematica tramite la piattaforma Webtelemaco con firma digitale.
  5. Qual è la scadenza per la realizzazione dei progetti?
    • I progetti devono essere completati entro il 31 dicembre 2024, con possibilità di proroga di massimo sei mesi.

Hai bisogno di supporto esterno da parte dei nostri manager digitali?

Compila il form, ti manderemo velocemente un preventivo per il supporto che ti serve

Manager specializzati in formula smart

Ti forniamo manager con più di 20 anni di esperienza in aziende strutturate e con le specificità che ti servono 

Ready to go

Sia che abbiate bisogno di un manager per un progetto a breve termine o per coprire un’assenza improvvisa, siamo sempre in grado di aiutarvi