Manager con competenze digital, pronti a partire

Scopri Maia, l’aziende dei manager con competenze digitali.

Il modo migliore per avere le figure qualificate che ti servono, in tempi brevi e con un approccio smart.

scopri di più

ERP: come sceglierlo e implementarlo

Scritto da Redazione
il 01/03/2024

Introduzione all’ERP e la sua importanza

Nell’era dell’innovazione digitale, l’implementazione di un sistema ERP (Enterprise Resource Planning) è cruciale per l’efficienza operativa delle aziende. Un ERP è un sistema informatico progettato per pianificare e coordinare tutte le risorse aziendali, dalla produzione alla logistica, dalle vendite all’amministrazione​​.

Storia e evoluzione degli ERP

Originati come strumenti per l’informatizzazione di procedure e processi, gli ERP hanno raggiunto il loro culmine con le tecnologie dell’Industria 4.0, introducendo efficienza, velocità e ottimizzazione nelle aziende​​.

Funzionalità integrate degli ERP

Gli ERP moderni offrono una suite di moduli integrati per gestire tutte le aree funzionali aziendali, eliminando problemi di duplicazione e disallineamento delle informazioni. Questi sistemi consentono una raccolta centralizzata di dati, ottimizzando i flussi di lavoro e l’efficienza operativa​​.

Componenti principali di un ERP

Un ERP è composto da moduli che possono essere attivati e personalizzati in base alle esigenze specifiche di un’organizzazione, coprendo aree come la contabilità, il controllo di gestione, la gestione magazzino, la produzione e la gestione del personale​​.

Impatto della digitalizzazione e globalizzazione

La digitalizzazione e la globalizzazione hanno ampliato il focus degli ERP oltre le attività amministrative e logistiche, introducendo una gestione basata sui dati e sull’integrazione con tecnologie come Big Data e IoT​​.

ERP e l’industria 4.0

Gli ERP sono al centro della pianificazione industriale 4.0, che mira a personalizzare la produzione in base alle esigenze dei clienti, riducendo tempi di produzione e sprechi​​.

Conformità e Compliance

In un mondo globalizzato, gli ERP aiutano le aziende a rimanere conformi alle normative in evoluzione, come il GDPR, standardizzando e ottimizzando i processi aziendali​​.

Criteri di scelta di un ERP

Le aziende devono valutare attentamente diversi aspetti prima di scegliere un ERP, come la scalabilità, la gestione delle licenze, e la necessità di rivedere i propri impianti organizzativi e processi interni​​.

La scelta di un sistema ERP richiede la considerazione di vari criteri cruciali per assicurare l’adeguamento del sistema alle necessità aziendali:

  1. Analisi dei requisiti aziendali: Comprendere in dettaglio le esigenze specifiche dell’azienda in termini di processi, flussi di lavoro e integrazione con sistemi esistenti.
  2. Scalabilità: Il sistema ERP deve essere in grado di adattarsi alla crescita dell’azienda, sia in termini di aumento del volume di dati che di espansione geografica o funzionale.
  3. Personalizzazione e flessibilità: Valutare la facilità con cui il sistema può essere personalizzato per adattarsi ai processi aziendali unici e alle esigenze di cambiamento.
  4. Costi e ROI: Considerare non solo il costo iniziale, ma anche il ritorno sull’investimento (ROI), inclusi i risparmi sui costi operativi e l’aumento dell’efficienza.
  5. Facilità di uso e formazione: Un sistema ERP dovrebbe essere intuitivo e facile da usare per minimizzare il tempo e i costi di formazione.
  6. Supporto e manutenzione: Verificare la qualità del supporto post-vendita e gli accordi di manutenzione, compresa la frequenza degli aggiornamenti e la risposta ai problemi.
  7. Conformità alle normative: Assicurarsi che il sistema ERP sia conforme alle normative locali e internazionali, come il GDPR per la protezione dei dati.
  8. Integrazione e interoperabilità: Il sistema dovrebbe integrarsi facilmente con altre applicazioni e sistemi in uso, come CRM, e-commerce e strumenti di analisi dati.
  9. Sicurezza dei dati: Garantire che il sistema ERP offra robuste funzionalità di sicurezza per proteggere i dati aziendali sensibili.
  10. Opzioni di Deployment: Valutare le opzioni On Premise e Cloud in base alle esigenze specifiche di accessibilità, sicurezza e risorse IT disponibili.
  11. Referenze e Case Study: Esaminare studi di caso e riferimenti di altri clienti, in particolare quelli nel proprio settore, per valutare l’efficacia e l’adattabilità del sistema.

Infrastruttura ERP: On Premise vs Cloud

La scelta tra soluzioni ERP On Premise e in Cloud dipende dalle esigenze specifiche dell’azienda. Mentre i sistemi On Premise richiedono un’infrastruttura dedicata, il Cloud offre flessibilità, riducendo la complessità della gestione dell’infrastruttura​​.

Le differenze tra le soluzioni ERP On Premise e Cloud sono sostanziali e influenzano vari aspetti dell’implementazione e gestione del sistema ERP.

  1. Localizzazione del Server:
    • On Premise: Il software è installato e gestito sui server interni dell’azienda.
    • Cloud: Il software è ospitato sui server del fornitore e accessibile via internet.
  2. Costi iniziali e di gestione:
    • On Premise: Richiede investimenti significativi in hardware e infrastruttura IT, oltre ai costi di licenza software.
    • Cloud: Generalmente basato su un modello di abbonamento, riducendo i costi iniziali e spostando la spesa da capitale (CAPEX) a operativa (OPEX).
  3. Manutenzione e aggiornamenti:
    • On Premise: La manutenzione e gli aggiornamenti sono gestiti internamente, richiedendo risorse IT dedicate.
    • Cloud: Aggiornamenti e manutenzione sono di solito gestiti dal fornitore del servizio.
  4. Sicurezza e Controllo:
    • On Premise: Offre un controllo completo sui dati e sulla sicurezza, ma richiede competenze IT specifiche.
    • Cloud: La sicurezza è gestita dal fornitore, ma può sollevare preoccupazioni sulla sicurezza e privacy dei dati.
  5. Accessibilità e mobilità:
    • On Premise: L’accesso è limitato alla rete interna dell’azienda, a meno che non vengano implementate soluzioni di accesso remoto.
    • Cloud: Accessibile da qualsiasi luogo con una connessione internet, facilitando la mobilità e il lavoro a distanza.
  6. Scalabilità:
    • On Premise: L’aggiunta di capacità può richiedere l’acquisto di ulteriore hardware e software.
    • Cloud: Più facilmente scalabile, permettendo di aggiungere o rimuovere risorse con maggiore flessibilità.
  7. Disaster Recovery e Continuità Operativa:
    • On Premise: Richiede un piano di disaster recovery interno.
    • Cloud: Spesso include opzioni di disaster recovery gestite dal fornitore.
  8. Personalizzazione:
    • On Premise: Offre maggiori possibilità di personalizzazione per soddisfare esigenze aziendali specifiche.
    • Cloud: Potrebbe essere più limitato in termini di personalizzazione, ma offre aggiornamenti e nuove funzionalità più frequenti.

Vantaggi e sfide nell’adozione di un ERP

Adottare un ERP porta numerosi benefici, come una maggiore integrazione e trasparenza nei processi aziendali, e una migliore gestione generale. Tuttavia, richiede un impegno significativo in termini di risorse e tempo​​.

Vantaggi:

  1. Integrazione dei processi: Un ERP unifica diversi processi aziendali in un unico sistema, migliorando l’efficienza e riducendo gli errori dovuti alla duplicazione dei dati.
  2. Ottimizzazione delle risorse: Consente una migliore pianificazione e utilizzo delle risorse, riducendo sprechi e costi operativi.
  3. Decisioni basate sui dati: Fornisce dati analitici e report dettagliati per supportare decisioni aziendali più informate.
  4. Miglioramento della trasparenza: Aumenta la visibilità in tutti i settori dell’azienda, migliorando la comunicazione e la collaborazione.
  5. Conformità normativa: Aiuta a garantire la conformità con le normative locali e internazionali, essenziale in un contesto aziendale globale.

Sfide:

  1. Costo e investimento Iniziale: L’implementazione di un ERP può richiedere un investimento significativo, sia in termini finanziari che di tempo.
  2. Complessità di implementazione: L’integrazione di un nuovo sistema ERP con i processi e i sistemi aziendali esistenti può essere complessa e richiedere una pianificazione attenta.
  3. Resistenza al cambiamento: Il personale può essere riluttante a adottare nuovi sistemi e processi, richiedendo formazione e gestione del cambiamento.
  4. Manutenzione e aggiornamenti: Gli ERP richiedono manutenzione continua e aggiornamenti regolari, che possono essere costosi e richiedere risorse IT dedicate.
  5. Sicurezza dei dati: La gestione sicura dei dati sensibili è fondamentale, soprattutto in sistemi complessi come gli ERP.

Differenza tra Software Gestionale e ERP

A differenza dei software gestionali tradizionali, gli ERP offrono una visione olistica e integrata dell’intero flusso organizzativo dell’azienda, permettendo ai manager di prendere decisioni più informate e predittive​​.

La differenza fondamentale tra un software gestionale e un sistema ERP (Enterprise Resource Planning) risiede nel loro ambito di applicazione e nella profondità della loro integrazione all’interno dei processi aziendali.

  1. Ambito di applicazione:
    • Software Gestionale: Generalmente focalizzato su specifiche aree funzionali come la contabilità, le risorse umane o la gestione del magazzino. Opera in modo più isolato rispetto ad altre funzioni aziendali.
    • ERP: Integra diverse aree funzionali in un unico sistema. Offre una visione olistica e coordinata di tutti i processi aziendali, dalla produzione alla logistica, dalle finanze alle risorse umane.
  2. Profondità di integrazione:
    • Software Gestionale: Gestisce e archivia dati specifici di un’area funzionale, con limitata interazione con altri sistemi.
    • ERP: Permette l’integrazione e l’interoperabilità tra diverse aree aziendali, facilitando lo scambio di informazioni e la collaborazione.
  3. Analisi e decisioni aziendali:
    • Software Gestionale: Fornisce dati e report specifici per la sua area di competenza.
    • ERP: Offre una piattaforma per l’analisi avanzata e il supporto decisionale, combinando dati da diverse fonti per una comprensione più completa dell’attività aziendale.
  4. Scalabilità e adattabilità:
    • Software Gestionale: Spesso limitato nella sua capacità di adattarsi ai cambiamenti nelle dimensioni o nelle esigenze aziendali.
    • ERP: Progettato per essere scalabile e adattabile, in grado di crescere e cambiare con l’azienda.

Come un Chief Digital Officer esterno può aiutare nella scelta, analisi e implementazione di un ERP

Un Chief Digital Officer (CDO) esterno può essere una risorsa preziosa nella scelta, analisi e implementazione di un sistema ERP. Grazie alla sua esperienza e visione esterna, il CDO può fornire un’analisi obiettiva dei requisiti aziendali, valutando come un ERP possa allinearsi con gli obiettivi strategici dell’azienda. Può inoltre offrire una consulenza esperta nella selezione del sistema più adatto, considerando fattori come scalabilità, costi e compatibilità con le tecnologie esistenti. Durante l’implementazione, il CDO può guidare il processo, assicurando che l’integrazione con i sistemi esistenti sia fluida e che il personale sia adeguatamente formato, riducendo così la resistenza al cambiamento e massimizzando il ROI dell’investimento in ERP.

 

N

Non trovi personale?

Abbiamo personale qualificato pronto a partire

N

Troppi costi di ricerca, selezione e gestione?

Con noi paghi solo le attività a contratto e interrompi quando vuoi

N

Carenza di competenze digitali?

L’influenza di un manager esterno porta cultura

N

Necessità di un boost?

Possiamo affiancare i tuoi manager per dare loro supporto 

oppure 

Manager specializzati in formula smart

Ti forniamo manager con più di 20 anni di esperienza in aziende strutturate e con le specificità che ti servono 

Ready to go

Sia che abbiate bisogno di un manager per un progetto a breve termine o per coprire un’assenza improvvisa, siamo sempre in grado di aiutarvi