Manager con competenze digital, pronti a partire

Scopri Maia, l’aziende dei manager con competenze digitali.

Il modo migliore per avere le figure qualificate che ti servono, in tempi brevi e con un approccio smart.

scopri di più

La Bolla Doganale: Guida Dettagliata all’Esportazione

Scritto da Redazione
il 10/17/2023

Il panorama del commercio internazionale è complesso e in continua evoluzione. Nel cuore di questo sistema vi è la bolla doganale, uno strumento essenziale per chi opera nel settore dell’esportazione. Affiancata dalla bolletta doganale e dai documenti quali il DAU e il DAE, la bolla doganale di esportazione rappresenta il fulcro di una corretta pratica doganale.

Cos’è la bolla doganale?

La bolla doganale è un documento essenziale nell’ambito delle operazioni di esportazione al di fuori dell’Unione Europea. È la testimonianza formale dell’uscita delle merci dal territorio doganale, garantendo conformità e tracciabilità.

Differenza tra bolla e bolletta doganale

Mentre la bolla doganale attesta l’uscita fisica delle merci, la bolletta doganale è il documento che certifica l’avvenuta dichiarazione doganale di esportazione, confermando la regolarità dell’operazione.

La Funzione del DAU e DAE in dogana

  • DAU (Documento Amministrativo Unico): È il modulo standard per la dichiarazione doganale nell’UE, usato sia per l’importazione che per l’esportazione.
  • DAE (Documento Amministrativo Elettronico): È la versione elettronica del DAU, utilizzata per facilitare e velocizzare le procedure doganali.

Procedura per l’emissione della bolla doganale di esportazione

1. Preparazione dei Documenti

Ogni operazione di esportazione richiede una serie di documenti, dalla fattura commerciale al DAU o DAE, fondamentali per la dichiarazione doganale di esportazione.

2. Presentazione della Dichiarazione

Una volta pronti tutti i documenti, bisogna presentare la dichiarazione doganale, preferibilmente in formato elettronico tramite il sistema ADE (Automazione Dogane e Monopoli).

3. Controllo e verifica

Dopo la dichiarazione, le autorità doganali procederanno al controllo delle merci e dei documenti. Se tutto risulta in regola, verrà emessa la bolla doganale di esportazione.

Suggerimenti per una corretta procedura doganale

  1. Documentazione accurata: Avere sempre a disposizione tutti i documenti richiesti e assicurarsi della loro precisione.
  2. Aggiornamento sulle normative: Le norme cambiano, e avere una conoscenza aggiornata può prevenire errori.
  3. Collaborare con esperti: Un despota o un agente di spedizione con esperienza può fare la differenza.

L’Export Manager Fractional: Il tuo alleato nell’espansione globale

L’espansione dell’impresa su scala globale è un’ambizione per molte aziende. Nel cuore di questa trasformazione vi è una figura chiave: l’Export Manager Fractional. Questo professionista fornisce le competenze e la strategia necessarie per superare le sfide dell’internazionalizzazione.

Chi è l’Export Manager Fractional?

L’Export Manager Fractional è un esperto di commercio internazionale che opera in modo flessibile e a tempo determinato. Collabora con aziende che desiderano espandere la propria presenza sui mercati esteri, ma che non hanno la necessità o le risorse per assumere un Export Manager a tempo pieno.

Perché affidarsi a un Export Manager Fractional?

1. Expertise e conoscenza

Questi professionisti hanno una vasta esperienza nei mercati internazionali e possono fornire insight preziosi, evitando errori comuni e identificando le migliori opportunità.

2. Flessibilità

Grazie alla natura “fractional” del loro ruolo, sono disponibili quando serve, permettendo alle aziende di ottimizzare i costi.

3. Rete di Contatti

Essendo attivi nel campo da anni, possono vantare una solida rete di contatti, facilitando l’accesso a partner, distributori e clienti potenziali.

Il Ruolo dell’Export Manager Fractional nel processo di espansione

A. Analisi del mercato target

Prima di entrare in un nuovo mercato, è fondamentale comprendere la domanda, la concorrenza e le specifiche culturali o normative.

B. Definizione della strategia di ingresso

Basandosi sull’analisi, l’Export Manager definirà la migliore strategia di ingresso, che potrebbe includere joint ventures, franchising o export diretto.

C. Sviluppo dei piani operativi

Una volta definita la strategia, il passo successivo è creare un piano operativo dettagliato, coprendo aspetti come logistica, marketing e vendite.

D. Selezione di partner e distributori

Una rete solida sul territorio è essenziale. L’Export Manager aiuterà a identificare e selezionare i migliori partner commerciali.

E. Gestione e monitoraggio delle operazioni

Una volta avviate le operazioni, il monitoraggio costante e l’ottimizzazione delle strategie sono fondamentali per garantire il successo a lungo termine.

Conclusione

Nel complesso scenario del commercio globale, l’Export Manager Fractional emerge come una risorsa inestimabile. Fornisce alle aziende l’expertise e la flessibilità necessarie per navigare con successo i mercati internazionali, assicurando una crescita sostenibile e redditizia all’estero.

Fissa una call con noi per scoprire come inserire subito un export manager fractional con la formula di Maia


N

Non trovi personale?

Abbiamo personale qualificato pronto a partire

N

Troppi costi di ricerca, selezione e gestione?

Con noi paghi solo le attività a contratto e interrompi quando vuoi

N

Carenza di competenze digitali?

L’influenza di un manager esterno porta cultura

N

Necessità di un boost?

Possiamo affiancare i tuoi manager per dare loro supporto 

oppure 

Manager specializzati in formula smart

Ti forniamo manager con più di 20 anni di esperienza in aziende strutturate e con le specificità che ti servono 

Ready to go

Sia che abbiate bisogno di un manager per un progetto a breve termine o per coprire un’assenza improvvisa, siamo sempre in grado di aiutarvi