Manager con competenze digital, pronti a partire

Scopri Maia, l’aziende dei manager con competenze digitali.

Il modo migliore per avere le figure qualificate che ti servono, in tempi brevi e con un approccio smart.

scopri di più

KPI: cosa sono e come li utilizza un CDO

Scritto da Blog
il 03/30/2022

Che cosa sono i KPI? Come li utilizza un CDO nella sua strategia? Scopriamolo in questo articolo!

KPI: cosa sono e per quale motivo è così importante l’analisi di questi indicatori?

Innanzitutto, definiamo il significato di questo acronimo. Parliamo di Key Performance Indicator, e quindi di tutti quegli indicatori che misurano una prestazione in un arco temporale.

Il processo di definizione delle metriche e KPI chiave, degli obiettivi e medio e a lungo termine e del monitoraggio degli stessi attraverso le dashboard è uno delle principali mansioni del CDO. Ha carattere continuativo e viene svolta fin dalle prime fasi della consulenza.

Il lavoro di analisi KPI coinvolge 4 ambiti chiave:

  • Acquisizione dei contatti
  • processo di vendita
  • processo di post-vendita
  • area economica

Definizione dei KPI

Per ognuno degli ambiti sopracitati è importante definire quali siano gli indicatori che indicheranno gli obiettivi di business. Ciò permette di comprendere rapidamente se la strada percorsa è quella giusta o se sono invece necessari dei correttivi. Ecco che quindi risulta fondamentale comprendere quali sono i fattori critici che potranno portare all’obiettivo desiderato o farlo fallire. Sulla base di ciò si stabiliranno quindi gli indicatori relativi e si strutturerà la conseguente analisi KPI.

Per fare ciò una delle tecniche del CDO è quella di affidarsi al metodo SMART e definire quindi l’obiettivo in cinque step:

  • Specific: più l’obiettivo è specifico più sarà facile determinarne i punti critici e le caratteristiche.
  • Mesurable: ovviamente dovrà essere possibile definire dei KPI che possano misurarlo e quindi valutarlo nel tempo.
  • Achievable: il risultato fissato deve risultare raggiungibile e possibilmente essere costituito da step intermedi il cui raggiungimento faccia da stimolo per il team di lavoro.
  • Realistic: l’obiettivo deve anche essere realistico ed in linea con le potenzialità dell’azienda.
  • Time-Bound: chiaramente è importante poter stabilire un arco temporale nel quale conseguire il nostro obiettivo.

Sulle base di tutto ciò si definiranno gli specifici KPI atto al raggiungimento di ciò che l’azienda si è prefissata.

Non vi è uno standard globale di definizione dei corretti KPI, seppure alcuni di questi risultano ovviamente essere fondamentali e di quasi totale utilizzo (pensiamo ad esempio al ROI e al ROAS che definiscono il ritorno economico di un investimento di advertising). La scelta degli indicatori e strettamente legata alla singola azienda ed allo specifico progetto. Ecco perché è molto importante effettuare una corretta analisi preliminare e scegliere accuratamente i KPI di utilizzo.

Analisi dei dati

Infine, quando dobbiamo organizzare i nostri KPI e trarne delle informazioni, lo strumento che ci viene in aiuto è quello della dashboard. Tramite rappresentazione grafica e temporale sarà molto più semplice comprendere ciò che questi indicatori ci stanno dicendo ed effettuare quindi una corretta lettura ed analisi KPI. All’interno di queste dashobard si potranno distinguere i settori di vendita, marketing, finanziari e di customer care ed andare a disegnare specifici grafici e cruscotti.

In conclusione, quindi, non possiamo prescindere dalla strutturazione e dall’uso degli indicatori KPI per la buona riuscita di un progetto.

N

Non trovi personale?

Abbiamo personale qualificato pronto a partire

N

Troppi costi di ricerca, selezione e gestione?

Con noi paghi solo le attività a contratto e interrompi quando vuoi

N

Carenza di competenze digitali?

L’influenza di un manager esterno porta cultura

N

Necessità di un boost?

Possiamo affiancare i tuoi manager per dare loro supporto 

oppure 

Manager specializzati in formula smart

Ti forniamo manager con più di 20 anni di esperienza in aziende strutturate e con le specificità che ti servono 

Ready to go

Sia che abbiate bisogno di un manager per un progetto a breve termine o per coprire un’assenza improvvisa, siamo sempre in grado di aiutarvi