Manager con competenze digital, pronti a partire

Scopri Maia, l’aziende dei manager con competenze digitali.

Il modo migliore per avere le figure qualificate che ti servono, in tempi brevi e con un approccio smart.

scopri di più

Il ruolo dell’export manager nel settore alimentare

il 04/26/2023

Introduzione

Nell’era della globalizzazione, le aziende alimentari sono costantemente alla ricerca di nuove opportunità per espandere il loro mercato e incrementare le vendite. In questo contesto, l’export manager gioca un ruolo fondamentale nel settore alimentare.
Ma chi è esattamente un export manager e quali sono le sue responsabilità?


Cos’è un export manager

Un export manager è un professionista che si occupa di gestire e sviluppare le vendite all’estero di un’azienda, in particolare nel settore alimentare. Le sue competenze spaziano dalla pianificazione strategica alla gestione delle relazioni con clienti e fornitori, passando per la ricerca di nuovi mercati e l’assistenza post-vendita.


Responsabilità dell’export manager

Pianificazione strategica

L’export manager deve definire la strategia di espansione internazionale dell’azienda, tenendo conto dei trend di mercato e delle opportunità offerte dai diversi Paesi.

Gestione del portafoglio clienti

È compito dell’export manager gestire il portafoglio clienti, monitorando la performance delle vendite e assicurando la soddisfazione dei clienti stessi.

Ricerca di nuovi mercati

Una delle principali responsabilità dell’export manager è individuare nuovi mercati in cui introdurre i prodotti dell’azienda, valutando le potenzialità di ogni Paese e le possibili strategie di ingresso.


Coordinamento delle attività logistiche

L’export manager deve garantire il corretto svolgimento delle attività logistiche, come l’organizzazione dei trasporti e la gestione della documentazione doganale.

Assistenza post-vendita

Un buon export manager deve essere in grado di fornire un’assistenza post-vendita efficace e tempestiva, risolvendo eventuali problemi e rispondendo alle esigenze dei clienti.

Gestione delle relazioni con la filiera

L’export manager deve mantenere e sviluppare relazioni positive con tutti gli attori della filiera, dai fornitori ai partner commerciali, al fine di ottimizzare l’intero processo di export.

Il settore alimentare

Il settore alimentare è uno dei più importanti a livello globale, e la figura dell’export manager riveste un ruolo cruciale per il successo delle aziende operanti in questo ambito.

Importanza dell’export manager

Espansione dei mercati

L’export manager contribuisce all’espansione dei mercati per i prodotti alimentari, permettendo alle aziende di raggiungere clienti in Paesi lontani e di diversificare il loro portafoglio.

Sostenibilità e normative

Nel settore alimentare, è fondamentale tenere conto delle normative locali e internazionali, nonché degli aspetti legati alla sostenibilità. L’export manager deve essere aggiornato su queste tematiche e garantire il rispetto delle leggi e delle buone pratiche in materia.

Promozione della cultura alimentare

L’export manager ha il compito di promuovere la cultura alimentare del proprio Paese all’estero, valorizzando le tradizioni enogastronomiche e contribuendo a diffondere la conoscenza dei prodotti tipici.

Innovazione

L’export manager deve essere in grado di cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie e dall’innovazione, adattandosi ai cambiamenti del mercato e proponendo soluzioni all’avanguardia per migliorare l’efficienza del processo di export.

 

Benefici dell’export manager esterno e temporaneo

Un export manager esterno e temporaneo offre diversi vantaggi alle aziende, specialmente a quelle che cercano di espandere la propria presenza sui mercati internazionali senza assumere un dipendente a tempo pieno. Ecco alcuni dei principali vantaggi:

  1. Flessibilità: Un export manager esterno può essere assunto per un periodo limitato, ad esempio per un progetto specifico o per coprire un picco di attività, riducendo così i costi e gli impegni a lungo termine.
  2. Esperienza e competenza: Gli export manager esterni di solito hanno una vasta esperienza e una profonda conoscenza dei mercati internazionali, delle normative e delle pratiche commerciali. Possono portare la loro esperienza e competenza all’azienda, accelerando il processo di espansione internazionale.
  3. Riduzione dei costi: Assumere un export manager esterno e temporaneo può ridurre i costi associati all’assunzione di un dipendente a tempo pieno, come stipendio, benefit e formazione. Inoltre, poiché l’export manager lavora in modo temporaneo, non ci sono costi aggiuntivi per il mantenimento del personale a lungo termine.
  4. Accesso a reti e risorse: Gli export manager esterni possono avere accesso a reti e risorse estese nel settore, il che può essere utile per stabilire nuovi contatti e identificare potenziali clienti o partner commerciali.
  5. Approccio imparziale: Un export manager esterno può offrire una prospettiva imparziale e obiettiva sulle strategie di espansione internazionale dell’azienda, contribuendo a identificare aree di miglioramento o nuove opportunità di mercato.
  6. Riduzione dei rischi: Affidarsi a un esperto esterno può aiutare a ridurre i rischi associati all’espansione internazionale, ad esempio attraverso una migliore comprensione delle normative locali, delle barriere commerciali e delle pratiche culturali.
  7. Velocità di implementazione: Un export manager esterno e temporaneo può concentrarsi esclusivamente sull’espansione internazionale, accelerando il processo e permettendo all’azienda di raggiungere più rapidamente i propri obiettivi di crescita.
  8. Formazione del personale interno: Lavorando a stretto contatto con il personale dell’azienda, l’export manager esterno può contribuire a formare e sviluppare le competenze del team interno, migliorando così la capacità dell’azienda di gestire autonomamente le future attività di export.

 

Conclusioni

In conclusione, l’export manager riveste un ruolo fondamentale nel settore alimentare, contribuendo all’espansione internazionale delle aziende e alla diffusione della cultura enogastronomica. Grazie alle sue competenze e alla sua esperienza, questo professionista è in grado di affrontare le sfide del mercato globale e di garantire il successo dell’azienda all’estero.

Domande frequenti

  1. Quali sono le qualità indispensabili per un export manager nel settore alimentare?
    Un export manager deve possedere ottime capacità comunicative e relazionali, conoscenza delle lingue straniere, competenze in marketing e vendita, oltre a una profonda conoscenza del settore alimentare e delle normative internazionali.

  2. Come si diventa export manager nel settore alimentare?
    Per diventare export manager, è consigliabile seguire un percorso di studi in economia, marketing o commercio internazionale e acquisire esperienza lavorativa nel settore alimentare, preferibilmente in ruoli legati alle vendite o al marketing.

  3. Quali sono i principali mercati di riferimento per l’export nel settore alimentare?
    I principali mercati di riferimento variano a seconda del tipo di prodotto e delle strategie dell’azienda, ma in generale includono Europa, Nord America, Asia e Medio Oriente.

  4. Qual è il ruolo dell’export manager nel garantire la qualità dei prodotti alimentari esportati?
    L’export manager deve assicurarsi che i prodotti alimentari esportati rispettino le normative internazionali e locali, oltre che gli standard di qualità richiesti dai clienti. Per farlo, è importante lavorare a stretto contatto con i fornitori e i responsabili della produzione, garantendo un controllo accurato su tutte le fasi del processo produttivo.

  1. In che modo l’export manager può contribuire alla promozione della sostenibilità nel settore alimentare?
    L’export manager può promuovere la sostenibilità nel settore alimentare selezionando fornitori e partner che adottino pratiche sostenibili, favorendo l’utilizzo di imballaggi ecosostenibili e collaborando con le autorità locali e internazionali per implementare politiche e strategie volte a ridurre l’impatto ambientale dell’industria alimentare.

 

Hai bisogno di supporto esterno da parte dei nostri manager digitali?

Compila il form, ti manderemo velocemente un preventivo per il supporto che ti serve

Manager specializzati in formula smart

Ti forniamo manager con più di 20 anni di esperienza in aziende strutturate e con le specificità che ti servono 

Ready to go

Sia che abbiate bisogno di un manager per un progetto a breve termine o per coprire un’assenza improvvisa, siamo sempre in grado di aiutarvi