Manager con competenze digital, pronti a partire

Scopri Maia, l’aziende dei manager con competenze digitali.

Il modo migliore per avere le figure qualificate che ti servono, in tempi brevi e con un approccio smart.

scopri di più

Lean Startup: come il CDO aiuta le startup

Scritto da Blog
il 03/02/2022

Lean Analytics Stage gli stadi del business

Quando si parla di Lean Analytics Stage si intendono gli stadi in cui il business si trova; questi aiutano a comprendere il tipo di attività da mettere in pratica. Il Lean Analitycs Stage è particolarmente adatto nelle startup poiché il suo processo parte ancora prima della realizzazione del prodotto o servizio.

In queste specifiche realtà ci si trova di fronte ad una quantità innumerevole di dati e dashboard non ottimizzate che rendono poco chiara la strada. É proprio qui che la figura del CDO svolge il suo ruolo di direttore digitale andando a fornire strumenti, linee guida e supporto. Tutto ciò, ad esempio, per comprendere come distinguere un dato buono da un falso positivo, oppure organizzare i dati correttamente e, dalla loro analisi, guidare l’azienda su dove investire, come e quando scalare, dove apportare modifiche e così via.

Proprio per queste specificità in questi casi il CDO può fare riferimento al framework del Lean Analytics

Lean Startup le 5 fasi

Stage per mezzo del quale suddivide in 5 fasi lo stadio di vita di una startup:

Empatia

Prima ancora di realizzare il nostro prodotto o servizio (che sia in ambito B2B o B2C) bisogna concentrare le energie sulla corretta identificazione del problema che vogliamo andare a risolvere. Interviste, sondaggi, raccolta di feedback; questa fase prevede la raccolta di dati al fine di identificare al meglio un problema od un bisogno che andremo a risolvere o soddisfare proprio grazie al nostro prodotto. Prima di costruire dobbiamo quindi intercettare una domanda che può essere anche non consapevole ma comunque presente.

Attaccamento

Questa è una fase del Lean Analytics Stage di test e analisi atta alla comprensione di quanto il nostro prodotto o servizio sia fidelizzante per il cliente finale. si andrà ad analizzare la presenza ed il percorso degli utenti sul sito e si farà testare il prodotto ad alcuni clienti detti “early adopter”. Questo ci permetterà di ricevere feedback e dati fondamentali e comprendere nella pratica l’uso che viene fatto del prodotto.

Viralità

In questo momento lo scopo principale è quello di acquisite nuovi clienti e farli promotori del brand tramite la condivisione di messaggi e del prodotto stesso. Ovviamente è importante che il nostro prodotto sia valido ma ciò non basta; è necessario aiutare questo processo operare sia sulla viralità organica che su quella tramite canali a pagamento. É in questo stadio che entrano in gioco specifiche metriche di controllo e attività di Growth Hacking. Ecco che in questo momento il CDO può farsi promotore e direttore della creazione e gestione di un Growth Team.

Redditività

Giunti a questo punto è necessario ragionare attentamente e mettere a punto l’elemento economico del nostro prodotto. Saranno ben noti in questa fase il costo di acquisizione di un cliente, il tasso di fidelizzazione e di entrata di nuovi utenti, il valore che il prodotto da e rappresenta nella vita del cliente ed altri fattori (per alcuni prodotti ad esempio va valutato anche lo status symbol che questi portano ad un utente). Da qui bisognerà andare a definire il giusto prezzo che porti da un lato il corretto afflusso di vendite e dall’altro renda il business autosufficiente e redditizio.

Scalare

Questa è l’ultima fase del Lean Analytics Stage ed a questo punto non parliamo più di start up. Adesso l’obiettivo è scalare e questo può essere fatto non solo potenziando al massimo i canali di acquisizione in essere ma sviluppando nuovi canali e nuove frontiere geografiche. Espandersi quindi in nuovi mercati e nuovi paesi facendo tesoro dell’esperienza fatta e quantificando correttamente gli investimenti.

Ovviamente questo processo richiede l’utilizzo di strumenti, competenze e metodo. É proprio per questo che la figura del Chief Digital Officier (CDO) svolge un ruolo importantissimo nell’accompagnare le startup nel loro processo di digitalizzazione. Non è solo guidare il percorso ma anche fornire un metodo di lavoro. Altra attività è quella di supporto nell’individuazione di risorse interne ed esterne e aiuto nello sviluppo delle competenze interne necessarie e rendere il business efficiente e solido.

Grazie al Lean Analytics Stage e ad un direttore digitale si incrementano le possibilità di successo di un business delicato come quelle delle startup. Business che ha costante bisogno di correttivi e di una guida esperta e competente.

Se sei interessato al Lean Analytics Stage o vuoi supporto di uno dei nostri CDO in outsourcing per la tua startup od il tuo business compila il nostro test digitale e ricevi la tua prima consulenza gratuita.

Hai bisogno di supporto esterno da parte dei nostri manager digitali?

Compila il form, ti manderemo velocemente un preventivo per il supporto che ti serve

Manager specializzati in formula smart

Ti forniamo manager con più di 20 anni di esperienza in aziende strutturate e con le specificità che ti servono 

Ready to go

Sia che abbiate bisogno di un manager per un progetto a breve termine o per coprire un’assenza improvvisa, siamo sempre in grado di aiutarvi